L’ alimentazione del cane è un aspetto da non sottovalutare qualora si decida di prendere in famiglia un amico a quattro zampe. Questo perché, alimentare correttamente un animale ha sicuramente un suo costo, ma ancor di più si dovrà sborsare denaro in cure veterinarie, qualora la dieta fosse sbilanciata e causasse fastidiose e pericolose patologie del cane. Semplificando, la regola che si applica agli esseri umani, che vuole una corretta alimentazione alla base dello stato di salute, si applica allo stesso modo al mondo animale. Terminati i tempi dei nostri nonni che preparavano fantasiosi pastoni con i resti della tavola, oggi si presta sempre più attenzione e cura al benessere dei nostri amati pelosi.

Alimentazione del cane: secco, umido o preparato in casa

Le scuole di pensiero riguardo l’ alimentazione del cane sono molte e continuamente se ne aggiungono. A secondo della razza, taglia, età, attività e patologia il mercato offre veramente molto. Il cibo secco ha il vantaggio di essere facilmente dosabile, conservato correttamente dura a lungo e non perde le sue proprietà nutritive. Le crocchette per cani si trovano in diversi formati così da essere facilmente consumate, i gusti sono svariati ed hanno sempre una buona proporzione tra proteine, carboidrati, vitamine ed acidi grassi che contribuiscono a mantenere folto il mantello. Da tempo oramai sono disponibili anche pappe per animali con diverse patologie come allergie, obesità, delicatezza digestiva, problemi renali e invecchiamento precoce ed alcune aziende produttrici hanno anche aggiunto nelle miscele per l’ alimentazione del cane bacche di goji e ed estratto secco di gambo di ananas, per migliorare lo stato di benessere generale dell’animale. Per l’ umido vale tutto il contrario finora scritto. È sicuramente un preparato più digeribile del secco, più appetibile, ma con minore potere saziante, deperisce facilmente, ha meno nutrienti ed è molto più costoso. Il cibo umido per cani e’ indicato qualora l’ animale avesse problemi gengivali, di masticazione o astenia ed inappetenza. Per chi decidesse di cucinare in casa per il proprio pet, la prima cosa da non sottovalutare è il tempo. Bisognerà organizzarsi preparando scorte da surgelare. La regola base, se il vostro peloso e’ sano, giovane e vitale, e’ che assuma ad ogni pasto 40 % di proteine, 30% di cereali e 30% di verdure. Solitamente è consigliabile un integratore di calcio qualora si scegliesse per preparato in casa.

Lo strano caso della dieta Barf

In un epoca che tenta dispersamente di recuperare il normale rapporto con la natura, anche l’ alimentazione del cane ci finisce dentro. La dieta Barf, acronimo che significa “bones and raw food” (ossa e cibo crudo), ma anche “biologically appropriate raw food” (cibo crudo biologicamente appropriato), stabilisce il suo fondamento nell’imitazione dell’alimentazione naturale di canidi e felini selvatici. Senza voler sentenziare sulla validità o meno di questa scuola di pensiero questa dieta e’ ritenuta da molti una scelta etica, la filosofia di un’ alimentazione che consiste nel nutrire gli animali con cibo crudo, utilizzando carne, vegetali, uova, grassi animali e vegetali, ossa ed integrando il tutto con vitamine, aminoacidi e minerali. Molte sono le aziende che stanno diversificando i loro prodotti integrandoli con linee Barf. Sembra che il cane ottenga miglioramenti a livello gengivale e sul tartaro, sullo stato del mantello, la digestione e le allergie. Ma come in ogni cosa vale il buon senso. Se fino ad oggi vi siete trovati bene con l’ alimentazione che avete scelto per il vostro amico a quattro zampe, perché cambiare? Ricordatevi invece di farlo muovere spesso, non nutrirlo dalla tavola, non farlo ingrassare, vaccinarlo ad ogni richiamo e soprattutto amarlo e tenerlo stretto a voi. Trovate un buon veterinario, che sia anche onesto e non date retta alle mode lanciate dall’industria degli animali da compagnia. Poche regole base, ma le più importanti. E ricordate… il cane di mio nonno, che si chiamava Lilla e’ vissuto 20 anni, dormiva fuori e mangiava il pastone.

Pin It