Ormai ci siamo, tutti ai blocchi di partenza! Expo 2015, l’evento internazionale più importante dell’anno sta per iniziare e i preparativi stanno già volgendo al termine. Ad ospitare l’Esposizione Universale dal primo maggio al 31 ottobre 2015 sarà la bellissima Milano, messa a lucido per l’occasione. Fiore all’occhiello dell’eccellenza italiana, nonostante scandali, polemiche, e critiche ordinarie, non deluderà i visitatori provenienti da ogni parte del mondo (ne attendiamo 20 milioni!), che verranno accolti e gestiti in modo impeccabile in un’area espositiva di 1,1 milioni di metri quadri. Per la durata della manifestazione, la città di Milano e il Sito Espositivo saranno animati da eventi artistici e musicali, convegni, spettacoli, laboratori creativi e mostre, da non perdere!
Il tema scelto per Expo 2015 è sicuramente di interesse quanto mai attuale e globale. Expo 2015 sarà infatti il più grande evento mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione. Per sei mesi Milano diventerà una vetrina internazionale in cui i Paesi ospiti avranno l’occasione di mostrare il meglio delle proprie tecnologie per dare una risposta concreta a un’esigenza vitale: “riuscire a garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per tutti i popoli, nel rispetto del Pianeta e dei suoi equilibri”.

L’anima internazionale dell’Esposizione Universale

L’Italia quindi sarà la Padrona di Casa di Expo 2015, protagonista dell’evento insieme ai 145 Paesi invitati a interpretare il Tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Expo Milano 2015 offrirà a tutti la possibilità di conoscere e assaggiare i migliori piatti del mondo e scoprire le eccellenze della tradizione agroalimentare e gastronomica di ogni Paese, ma non solo! Ogni Paese, partendo dalla propria cultura e dalle proprie tradizioni, è chiamato a interrogarsi e a proporre soluzioni rispetto alle grandi sfide legate alle prospettive dell’alimentazione.
Gli organizzatori italiani si sono impegnati moltissimo a rispettare e valorizzare l’anima internazionale e la naturale corale dell’Esposizione universale, per un evento in cui il vero protagonista è il Mondo intero e le Persone che lo popolano, con le loro peculiarità e sfumature. Leggiamo sul sito di Expo Milano: “Un’Esposizione Universale ha il compito di lasciare in eredità un’esperienza culturale, sociale, scientifica e tecnologica ed Expo Milano 2015 costruirà questa eredità prima di tutto grazie all’apporto dei suoi Partecipanti, cuore e anima dell’evento.”

I Partecipanti a Expo Milano 2015

Secondo le regole del BIE (Bureau International des Expositions), i Partecipanti alle Esposizioni Universali si distinguono in Ufficiali e Non Ufficiali: i Partecipanti Ufficiali sono tutti i Paesi (145) e le Organizzazioni Internazionali (3) che accettano l’invito inviato dal Governo della Nazione ospitante l’Esposizione, mentre i Partecipanti Non Ufficiali possono essere una pluralità di soggetti, istituzionali e non, che vengono autorizzati a partecipare direttamente dall’Organizzatore di ogni singola Esposizione. Per la lista completa dei Partecipanti vi rimandiamo al sito Expo.
Durante la fase organizzativa, la riflessione sul tema dell’alimentazione, settore che vede coinvolti molti soggetti diversi dalle associazioni umanitarie alla gdo, ha spinto il Governo italiano ad invitare ufficialmente tutti i Paesi membri delle Nazioni Unite e di aprire le porte di Expo Milano 2015 anche alle Organizzazioni della Società Civile e alle Aziende private in quanto interlocutori chiave nel dibattito mondiale sulle sfide legate all’alimentazione e al cibo. Hanno così aderito a Expo Milano 2015 l’Onu – Organizzazione delle Nazioni Unite, l’Ue – Unione Europea e il Cern – Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare.
Expo Milano 2015 si prospetta come un’esperienza internazionale imperdibile, dove l’eccellenza italiana diventa vetrina del mondo.

Pin It