Il cavallo da Sella Italiano, contrariamente a tantissime altre razze, ha origini abbastanza recenti. Nasce da una serie di incroci effettuati dagli allevatori accoppiando fattrici interamente italiane con stalloni di origine araba e inglese per ottenere un cavallo dotato di un aspetto regale, come il purosangue inglese, ma al contempo robusto, come i cavalli di origine italiana, e affidabile come il cavallo arabo.
Pur essendo una razza giovane, il cavallo da Sella Italiano è tra quelle riconosciute dal Ministero delle Politiche Agricole i cui rigorosi standard, prevedono che solo il puledro nato dall’incrocio e meticciamento del puro sangue inglese, arabo, anglo-arabo e loro derivati,  possa essere iscritto all’albero genealogico del cavallo da Sella Italiano.
Standard rigorosi, ma indispensabili per conservare le caratteristiche del cavallo da Sella Italiano, che possiede armonica conformazione generale, fondo e robustezza, struttura scheletrica e masse muscolari idonee alle andature energiche e sciolte.

Il cavallo da Sella Italiano: il carattere di uno straordinario compagno di viaggio

Il temperamento del cavallo da Sella Italiano è vivace, volenteroso e affidabile. Ottimo per le passeggiate, il cavallo da Sella Italiano è allevato anche per lo sport dove, grazie alla sua velocità e alla sua sensibilità, eccelle in diverse competizioni quali il salto ad ostacoli, il dressage  e il completo . Dal punto di vista caratteriale e delle attitudini, è adatto al trekking, anche quello più impegnativo, e alle passeggiate a cavallo, grazie alla sua straordinaria resistenza e alla potenza che dimostra in qualsiasi circostanza.
Per tutte queste doti, il cavallo da Sella Italiano si è rapidamente diffuso nei circoli ippici e oggi ogni circolo ippico italiano ne possiede almeno uno. Ovviamente un cavallo di tal pregio merita un cavaliere che sappia montarlo con bravura e che sia anche attrezzato adeguatamente.
Stivali, giacche, pantaloni, guanti, cap, non sono semplici accessori eleganti, ma veri e propri strumenti che rendono più agevole e sicura la passeggiata a cavallo, attività piacevole e molto salutare, adatta a tutte le età.

Come scegliere il cavallo da Sella Italiano

Il sogno di ogni appassionato di ippica è possedere un proprio animale, e il cavallo da Sella Italiano, è perfetto anche per un principiane poiché la razza è intelligente e  impara velocemente.
E’ consigliabile acquistare un soggetto che abbia almeno cinque/sette anni poiché se più giovane potrebbe mantenere ancora qualche comportamento irrequieto tipico dei puledri. Per un esemplare  il prezzo varia dai 1000 ai 3000 euro, ma si possono trovare buone occasioni anche a meno.
Il discorso cambia se si vuole un cavallo con pedigree certificato e di un noto allevamento: in questo caso si possono spendere facilmente cifre analoghe a quelle necessarie per un’ottima auto.
Ora che abbiamo il nostro cavallo da Sella Italiano dobbiamo trovargli alloggio e provvedere al suo mantenimento. I circoli ippici offrono in genere un servizio di maneggio che costa dai 180 ai 350 euro al mese.
Un cavallo sano deve essere sverminato ogni tre mesi circa, deve essere vaccinato annualmente e deve essere visitato, se non ha particolari patologie, almeno due volte all’anno, e se è ferrato deve cambiare i ferri e pareggiare i piedi almeno una volta ogni 45 giorni.
Il mantenimento di un cavallo prevede quindi costi non trascurabili; se poi si presenta un’emergenza sanitaria è quasi impossibile spendere meno di 2000 euro per la clinica.
L’acquisto quindi deve essere valutato con attenzione, consapevoli che il prezzo che paghiamo per il nostro cavallo da Sella Italiano è solo una piccola parte di quanto spenderemo per il suo mantenimento presso un circolo ippico.

Fonti: http://www.lineanews.it/mipaaf-e-fise-assieme-per-il-cavallo-da-sella-italiano-a-fieracavalli/

Pin It