Il Volpino Italiano è un cane che deriva dagli Spitz europei di cui è un collaterale e la prima immagine di questa razza è dipinta su un vaso miceneo del 1200 a.C.. E’ una tra le razze canine italiane  più famose ed è conosciuto anche con il nome di cane di Michelangelo, che ne possedeva uno. La piu datata testimonianza del Volpino Italiano si ha nel dipinto a olio del 1502 “La visione di Sant’Agostino”, conservato alla Scuola di San Giorgio a Venezia, dove è possibile notare ben quattro delle caratteriste che oggi definiscono lo standard di razza di questo animale, a riprova che il cane non ha subìto nel corso dei secoli eccessive manipolazioni da parte dell’uomo.

Il Volpino Italiano: da impavido e affettuoso guardiano al rischio di estinzione

Curioso ed affettuoso, considerato da sempre una delle migliori razze di cani da compagnia, il Volpino Italiano venne allevato in tutta Italia e nel XVII secolo divenne talmente diffuso in Toscana da prendere il nome di “Volpino di Firenze”.
Utilizzato dai carrettieri e dai vetturini per la sua innata propensione alla segnalazione, vigile, attento ed irruento, prese il soprannome di “Cane dei Birrocciai”, ma la sua fortuna crebbe quando entrò nelle dimore della nobiltà romana e fiorentina, dove le dame lo elessero cane da grembo e da compagnia, premiandone la proverbiale allegria, vivacità e propensione al gioco.
Nel 1898, con l’iscrizione dei primi esemplari di Volpino Italiano al LOI (Libro Origini Italiano) nacque la razza ufficiale di Volpino Italiano. Nel 1913 venne definito in modo poco particolareggiato il primo standard di razza, a cui ne seguì nel 1955 uno più dettagliato, fino ad arrivare ad un’ultima definizione nel 1989.
Oggi il Volpino Italiano è un cane allevato da un qualificato numero di appassionati sia in Italia che all’estero e vanta addirittura un’associazione mondiale, che ha la finalità di diffondere e far conoscere questa razza, ma questo cane tanto apprezzato nei secoli passati rischiò di estinguersi negli anni del Boom economico italiano. Nel 1965 il numero di esemplari scese fino a 5, ma dal 1970 un appassionato estimatore il Dott. Enrico Franceschetti, considerato il padre del Volpino Italiano, si impegnò con successo nel recupero della razza.

Il volpino italiano: un piccolo concentrato di qualità

Il Volpino Italiano è un cane da famiglia e adatto ai bambini, capace di vivere perfettamente in appartamento. Possiede un ottimo senso del territorio, caratteristica che gli deriva dagli esemplari recuperati dopo il 1965 per il reintegro della specie, che provenivano da fattorie in campagna, dove venivano impiegati per il guardianaggio agli animali ed ai beni. I Volpini Italiani sono cani intelligentissimi, affettuosi e giocosi, che sviluppano un rapporto profondo e solido con il padrone, imparano velocemente e sono molto adatti all’agility dog
E’ un cane di taglia piccola e raccolta, il peso è intorno ai 5 kg, mentre l’altezza è compresa tra i 25 e i 28 cm per le femmine e tra i 25 e 30 cm per i maschi. Le orecchie sono piccole, triangolari e portate erette leggermente in avanti. La coda è portata arrotolata sul dorso ed il fisico è compatto e armonico con gli arti sottili. Il mantello ha il pelo folto, lunghissimo ed eccezionalmente diritto con tessitura vitrea. Non deve essere mai cadente e mantenersi sollevato e necessita di essere frequentemente spazzolato.
Il colore ammesso dallo standard di razza è il bianco unicolore; il rosso unicolore ed il color champagne, ammesso, ma non desiderato. Ha una salute robusta ed è un cane molto longevo, con una aspettativa di vita media intorno ai 14-15 anni.

Fonti: http://pisciottanicola.com/38-volpino-italiano.htm

http://volpinoitalianochepassione.beepworld.it/cuccioli-di-volpino-italiano-disponibili-con-ge.htm

Pin It