L’ alpinismo, ritenuto uno tra gli sport estremi, vanta in Italia una lunga e famosa tradizione.  Nei periodi estivi sulle Alpi italiane si moltiplicano le proposte, per i principianti più volenterosi, di praticarlo in totale sicurezza.
Le vacanze in montagna sono infatti meta preferita di tutti coloro che apprezzano i paesaggi incontaminati o il trekking sulle Dolomiti e le Alpi.
Oggi, con le nuove tecnologie, materiali leggeri e resistenti, professionisti di settore sempre più qualificati come le guide alpine, avvicinarsi all’alpinismo e’ più facile rispetto al passato a patto che, per praticare questo sport, abbiate una perfetta forma fisica, un’ ottima attrezzatura da montagna e nessuna paura dell’altezza e del vuoto.

L’ alpinismo: con chi e come iniziare

L’ alpinismo italiano annovera grandi nomi che hanno portato sulle cime più alte del mondo il Tricolore. Il grande Bonatti, Lacedelli, Compagnoni, Messner, Mondinelli, hanno lasciato un segno indelebile nella storia mondiale della montagna ed il CAI, Club Alpino Italiano www.cai.it , Associazione fondata nel 1863, e’ l’ Ente di riferimento che conferma la grande vocazione italiana all’alpinismo ed alla montagna in generale. Le sue attività,  che spaziano dalla formazione professionale, alle attività di montagna alla realizzazione e manutenzione di sentieri, opere alpine e attrezzature, fino alla gestione dei 774 rifugi alpini e bivacchi che si trovano sul territorio nazionale, e’ quanto di meglio si possa avere per un primo approccio con l’ alpinismo e le vie alpinistiche.
Ma per praticare l’ alpinismo, le figure di riferimento sono le guide alpine (molte frequentemente impegnate anche nel Soccorso Alpino), alle quali bisogna rivolgersi nel caso aveste deciso di avvicinarvi a questo sport.
Esse sono basilari perché questa attività impone una formazione e una valutazione del fattore di rischio, condizionato da una molteplicità di variabili, che soltanto l’esperienza di un ottima ed accreditata guida alpina è in grado di valutare.
L’ affiancamento inizierà con la conoscenza e l’ uso corretto della attrezzatura da montagna. In poco tempo corde da arrampicata, nodi, piccozze, imbrago da ferrata e alpinismo, ramponi e casco non avranno più segreti. Le prime escursioni in montagna saranno semplici ed atte ad illustrare le tecniche di base, a seconda che si percorra una via alpinistica o che ci si impegni in una ascesa in alta montagna.

L’ alpinismo per principianti: cosa sapere

Per i neofiti dell’ alpinismo una delle cime più consigliate da scalare e’ il Monte Cevedale, del Massiccio Ortles-Cevedale, in provincia di Sondrio, ma la guida alpina potrebbe scegliere altre mete sulla base delle condizioni meteo e dell’acclimatamento, fattori determinanti per un ascesa in totale sicurezza. Le condizioni meteo della montagna possono, infatti, cambiare rapidamente ed esporre gli scalatori a numerosi rischi. È per questo che si scelgono finestre di bel tempo di almeno 24 ore, atte a garantire salita e discesa senza rischi. Un altro aspetto importante e’, come accennato sopra, l‘acclimatamento all’ altitudine finalizzato a scongiurare il mal di montagna, fastidioso sintomo che si manifesta con cefalea, vertigini, ipossia e nei casi più gravi edema polmonare e morte. Questo inconveniente può essere scongiurato con soggiorni a quote intermedie anche di sole 24 ore. È bene specificare che intraprendere una via alpinistica, anche con un ottima guida, non significa andare a fare una passeggiata in montagna. Ci vuole forma fisica, polmoni allenati e grande attenzione. E bisogna essere attenti e veloci nel salire, quando nello scendere, che rappresenta sempre, secondo le statistiche, il momento di maggiore rischio. In cima si può avere solo il tempo di riprendere fiato, contemplare la potenza del creato, fare una foto ricordo e poi di nuovo giù in cordata.
Perché l’ alpinismo e’ questo: salire, spostare i propri limiti, vincere le proprie paure e contemplare il mondo dall’alto. E tornare velocemente giù per ripetere l’esperienza quanto prima, perché a quanto sembra, crea dipendenza. Buona Ascesa a tutti.

Pin It