L’artigianato del Lazio rispecchia il grande patrimonio storico e culturale di questa fantastica ed a volte poco apprezzata regione. Sia a Roma che nei paesi della provincia resistono nei toponimi, o nelle semplici strade, le memorie degli antichi mestieri, lavori svolti da eccellenti maestranze artigiane, che ancora oggi si distinguono per abilita’, raffinatezza e cura del dettaglio. Via dei ferraioli, dei giubbonari e dei fabbri ci riportano indietro nel tempo, quando le botteghe artigiane del Lazio erano operose fucine che, grazie ad una fama che ha attraversato diverse epoche, ancora oggi attirano migliaia visitatori e compratori.

La raffinatezza dell’artigianato del Lazio

L’ artigianato del Lazio trova grande espressione nell’arte orafa di Roma, che affonda le sue radici nella nascita del potere temporale. Lo sfarzo delle corti papali, nei secoli passati, contribuì infatti alla nascita e proliferazione di una raffinata oreficeria che potesse celebrare la grandezza del Cristianesimo e dei Pontefici.
Ed è per questo che ancora oggi, per le vie del centro della Città Eterna, sono numerosissimi i laboratori di argentieri e gioiellieri che hanno ereditato l’antica tradizione artigiana dell’oro e delle pietre.
L’arte del ricamo, invece, contraddistingue l’antica Praeneste, oggi Palestrina, cittadina alle porte di Roma, dalla storia millenaria.
Il punto Palestrina, tipica espressione dell’artigianato del Lazio, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo si richiama a motivi arabeschi e volute, realizzati su tovagliati, tende e corredi e trova la sua consuetudine in un passato lontano.
Palestrina, già ai tempi della Roma Imperiale, era rinomata per la produzione artigianale tessile, tanto che, Faustina, moglie dell’imperatore Antonino Pio, vi istituì una scuola di ricamo, chiamata in suo onore Scuola Faustiniana. Nel 1908, Ferdinando Olivieri invento’ il punto Palestrina nel laboratorio di formazione artigianale “Palestrina Ars”, scuola che rimase in attività fino al 1978.
Oggi a Palestrina numerosi istituti e laboratori promuovono e tutelano il famoso ricamo.
Questo punto viene usualmente eseguito su una tela di grana rossa, tipo lino, con una trama di 15 fili e utilizzando dei filati in cotone. A pochi chilometri di distanza dal paese dei ricami si incontra Tivoli, famosa per l’estrazione del travertino.
Qui questa pietra morbida viene lavorata da più di duemila anni con grande versatilità. Dai rivestimenti per interni o esterni si passa a veri oggetti di design realizzati ancora artigianalmente, ma la citta’ vanta anche una lunga tradizione nella lavorazione del rame sbalzato. Molti maestri di questa antica tecnica dell’artigianato laziale si incontrano anche a Civita, Bomarzo e Subiaco.

L’ artigianato nel Lazio: dalle ciocie all’impensabile

In Ciociaria si concentra buona parte della produzione dell’artigianato del Lazio. Questa zona, il cui nome è strettamente legato alle calzature laziali dette “ciocie”, vanta numerose eccellenze produttive.
Ed ancora oggi ad Arpino, città natale di Cicerone, si producono queste tipiche scarpe un tempo in uso ai pastori .
La città inoltre vanta una lunga tradizione anche per la realizzazione di presepi artigianali, in particolare statuine richieste ed apprezzate oltre i confini regionali.
Ma le tarsie di Anagni, rappresentano senza dubbio la più alta espressione dell’ artigianato del Lazio. Qui sopravvive l’ ultimo dei “tarsisti” d’Italia, erede di una tradizione rinascimentale che realizzò capolavori di ebanisteria.
Carlo Turri, è un anziano custode dell’arte della “tarsia a coltello”, sottili lamine di legno, di varia forma ed essenza, posizionate ad incastro per creare una decorazione. Ma accanto a questi capolavori artistici convivono anche abilità artigiane legate al quotidiano ed agli aspetti ludici. I pifferi e le zampogne sono caratteristici di Acquafondata e Villa Latina, le ceramiche di Civita Castellana e la lavorazione delle fibre naturali di Cori. Non resta che organizzare un giro…le botteghe tipiche dell’ artigianato del Lazio vi aspettano.

Fonti: http://www.eccellenzeromane.it/dataimage/3ae0d84798e7cf6b7bbac45282a3cd361410992870.
http://italystonemarble.com/wp-content/uploads/2014/05/DSCN2067
http://www.eccellenzeromane.it/dataimage/1f81b2906f5c1027b68a43ca9d72418d1433282514.jpg

Pin It