La  Liguria, con le sue rinomate Riviere di Ponente e di Levante, rappresenta una destinazione balneare tra le più suggestive d’Italia. Tra spiagge sabbiose, arenili di ciottoli, insenature circondate da pareti rocciose non c’è davvero che l’imbarazzo della scelta.

Bagnata dal Mar Ligure, cantata da poeti e immortalata da pittori, ieri come oggi, la Liguria è una regione di grande attrattiva turistica in virtù – soprattutto – delle sue spiagge, dei suoi lidi di morbida sabbia e di ciottoli. Quella ligure è una costa che si estende per circa 300 chilometri, interrotta anche da un susseguirsi di scogliere con piccole baie e golfi incastonati tra scoscese falesie che si “tuffano” a capofitto nel mare. Le due celebri Riviere in cui si suddivide, Ponente e Levante, si caratterizzano entrambe per numerose località balneari molto famose.

Liguria: le due Riviere
Gli estimatori delle spiagge comode e sabbiose privilegiano una vacanza sulla Riviera di Ponente, che a sua volta include la Riviera della Palme e la Riviera dei Fiori. E tra le cittadine balneari Sanremo, Varazze, Pietra Ligure, Diano Marino solo per citarne alcune. Mentre a Levante spiccano le celeberrime Cinque Terre, Portofino, Rapallo, Chiavari, Santa Margherita Ligure, Lerici, Sestri Levante.

Liguria:  la “top seven” degli arenili di maggior fascino

La spiaggia di Maramozza è un’insenatura meravigliosa che si affaccia sul Golfo dei Poeti. Un angolo di mare cristallino praticamente perfetto per i vacanzieri che vogliono circondarsi di “pura bellezza”.
La spiaggia di Paraggi, nel comprensorio di Portofino, il gioiello della Liguria, rappresenta insieme alla sua minuscola “baia delle canoe” una vera e propria oasi di pace e natura rigogliosa. Un paradiso per chi ama le immersioni.
La spiaggia di Varigotti, vicinissima a Finale Ligure e circondata da pareti rocciose, si raggiungere via mare o in auto. Imperdibile, nei suoi paraggi, una visita alla torre dei Saraceni.
Il Golfo dei Poeti, così chiamato per aver ispirato artisti come Eugenio Montale, è situato tra Lerici e Portovenere. Costellato di calette e spiagge, tra i suoi i suoi gioielli marini è degna di menzione, in particolare, la Baia Blu.
Il Lido delle Sirene in quel di Bergeggi, nel Savonese, è una piccola spiaggia di finissima ghiaia nera su un lembo di mare dai colori difficilmente “riproducibili a parole”, che si raggiunge tramite una scala che scende per ben 300 gradini.
La spiaggia dei Balzi Rossi, un arenile di ciottoli riparato da scogliere rossastre
da cui prende il nome, si trova all’estremo ponente ligure, in una zona ricca anche di grotte preistoriche.
La spiaggia di Punta Crena è decisamente il luogo adatto a un tipo di turismo avventuroso. Qui la Liguria ha una natura selvaggia che vi regna sovrana, con pareti verticali a picco sul mare.

Ma la Liguria non è solo mare cristallino e sabbia dorata
Questa Regione è anche un entroterra ricco di tradizioni e storia, aree marine protette, parchi naturali, siti Unesco e Fai, borghi antichi tra i più belli d’Italia, città d’arte tutte da scoprire, profumi e sapori indimenticabili, “palestra” tutto l’anno per sport e attività all’aria aperta, isole, florovivaismo tra i più apprezzati al mondo, artigianato d’eccellenza. E molto altro ancora!

Pin It