Le Langhe, Roero e Monferrato danno vita ad un territorio speciale, tra i più belli d’Italia. Dolci colline e rigogliosi vigneti si alternano a castelli e borghi antichissimi, questa zona del basso Piemonte, compresa tra l’Appenino ligure, le Alpi Marittime e il Monferrato, regala ai turisti in visita alle Langhe un paesaggio senza uguali. Non è un caso che l’Unesco abbia dichiarato le Langhe, questo splendido angolo di mondo tutto italiano, Patrimonio dell’Umanità. Ma cosa rende le Langhe così “preziose” da essere premiate dall’Unesco? Cosa spinge ogni anno i turisti più raffinati a visitare questa terra ricca di panorami mozzafiato e con una qualità delle vita giudicata tra le più alte d’Italia? Scopriamo insieme 4 ottime ragioni per visitare le Langhe.

Il paesaggio delle Langhe

I paesaggi collinari delle Langhe sono noti in tutto il mondo, come abbiamo già accennato, e si caratterizzano per la loro incantevole varietà. Già solo attraversando la Strada Romantica, un percorso di undici tappe che si snoda su 100 chilometri, si può assaporare la bellezza di questi luoghi nella loro totalità. Dai profili delle Rocche del Roero, alle colline della Langa del Barolo e del Barbaresco con i loro nobili vigneti, fino agli scenari dell’Alta Langa, dove domina il verde rigoglioso dei boschi. La fine di Agosto è uno dei momenti propizi per visitare le Langhe, proprio quando gli alberi iniziano a cambiare il colore del loro fogliame e il verde si trasforma in una sinfonia di arancione, giallo, oro, lo zafferano, il rame e una varietà di colori caldi, creando un’atmosfera da sogno.

Il Barolo e gli altri vini delle Langhe

I vigneti delle Langhe non regalano ai loro fortunati turisti solo uno splendido panorama da ammirare, ma anche ottimi vini. Il più celebre vino delle Langhe è di certo il Barolo, un rosso robusto, ottimo con le ottime carni e i buonissimi formaggi locali. Meno corposo, ma altrettanto interessante è il Barbaresco, celebre il suo connubio con il tartufo d’Alba. Il Roero è anche considerato un ottimo vino, apprezzato soprattutto per rallegrare le calde sere d’estate nella zona.

Il Castelli delle Langhe

Il paesaggio delle Langhe è costellato da numerosi e maestosi castelli medievali, tra i più belli d’Italia. Sono numerosi, infatti, i tour-operator che propongono escursioni ad hoc alla scoperta di questi tesori medievali. Il Castello Reale di Carlo Felice a Govone, una volta una fortezza militare, poi una tenuta di caccia, è oggi una proprietà pubblica, circondata da giardini all’italiana, è tra i siti storici tutelati dall’UNESCO. Il Castello della Manta a Cuneo è una misteriosa e affascinante fortezza con un pregevole ciclo di affreschi aperto al pubblico grazie al programma FAI per la protezione dei siti storici. Tra gli altri castelli celebri delle Langhe possiamo ricordare il Castello Reale di Racconigi e il castello medievale di Serralunga d’Alba.

La Fiera internazionale del Tartufo bianco d’Alba

La Fiera internazionale del Tartufo bianco d’Alba è il principale motivo di richiamo che nel periodo autunnale porta ad Alba e nelle Langhe decine di migliaia di visitatori da ogni parte d’Italia e dal mondo. Da ottobre a metà novembre tra i borghi di Langa si diffonde un profumo intenso di mosto, di tartufo, dei piatti dell’ottima cucina casalinga, creando un’atmosfera unica, grazie agli eventi organizzati in occasione della fiera, che ormai ha superato le 80 edizioni.

Pin It