In Italia non v’è’ famiglia, che non custodisca ricette natalizie da riproporre ogni anno a parenti ed amici, ma se siete in vena di cambiamenti e volete sperimentare nuovi gusti e sapori, perché non farsi ispirare dalla tradizione gastronomica regionale, attingendo idee per i piatti tipici natalizi da quelli proposti da nord a sud dello Stivale?
L’ importante è , come sempre, che gli ingredienti siano freschi, di ottima qualità ed incontrino i gusti dei vostri commensali, chiedendo sempre prima se qualcuno segue dieta particolare.

Ricette natalizie: l’antipasto e il primo piatto

Le ricette natalizie, rispettose della regola che vuole per la vigilia di Natale piatti a base di pesce, sono tantissime, alcune semplici, economiche e veloci. È per questo che direttamente dalla cucina romana vi proponiamo un antipasto sfizioso: il baccalà fritto.
Ingredienti per 4 persone
600 gr di baccalà
acqua minerale fredda
olio di semi
farina: 4 cucchiai
Dopo aver tenuto 24/48 ore il baccalà in acqua, sostituendola frequentemente per dissalare il pesce, sciacquarlo abbondantemente, metterlo a scolare con cura, asciugarlo, e preparare dei filetti larghi circa 2 cm. Passare alla preparazione della pastella, mescolando la farina all’acqua minerale fredda. Procedete lentamente nell’aggiunta dell’acqua. Il composto dovrà risultare cremoso, ma non addensato, tantomeno troppo liquido. A questo punto, in una grande padella, mettere a scaldare l’olio di semi. Arrivato a temperatura, prendere i filetti, immergerli nella pastella e girarli da ogni lato, sollevarli con la forchetta ed immergerli nell’olio. Potete accompagnare il baccalà fritto con quenelle di patate, precedentemente bollite e schiacciate, a cui avrete aggiunto un poco d’aglio tritato, gocce di aceto bianco e prezzemolo.
Componete con cura il piatto con una fettina di limone come decorazione.
Per i primi piatti, tra le ricette natalizie, ecco la proposta classica della cucina napoletana: i paccheri al ragù di ricciola.
Ingredienti per 4 persone:
300 g di ricciola
320 g di paccheri
200 g di pomodorini rossi
1 spicchio di aglio
10 olive nere o tagiasche
extravergine di oliva
sale
vino bianco
Pulire la ricciola, togliere la pelle e tagliarla a cubetti, lavare i pomodorini e tagliarli a metà. In una padella grande mettere l’olio, l’aglio e far andare a fuoco lento. Aggiungere i cubetti di ricciola rosolandoli e sfumando con un mezzo bicchiere di vino bianco. Aggiungere i pomodorini e lasciar cuocere per 15 minuti, facendo attenzione a salare moderatamente. Togliere l’ aglio, aggiungere le olive e far cuocere per altri 5/8 minuti.
Spegnere il fuoco, coprire e preparare un trito di prezzemolo. Cuocete i paccheri, scolateli e versateli nella padella con il sugo, mantecate a fiamma bassissima evitando che il condimento si assorba troppo. Impiattare con cura spolverando con prezzemolo.

Ricette natalizie: il secondo ed il dolce

La realizzazione delle ricette natalizie richiede sempre un po’ di tempo e tanta attenzione.
Per questo, come secondo per il menù della Vigilia, abbiamo scelto un piatto realizzabile anche qualche ora prima, economico e d’effetto, che aiuterà chi cucina a non stancarsi troppo: le sarde alla beccafico, un classico della cucina siciliana.
Ingredienti per 4 persone:
1 chilo di sarde
olio extravergine d’oliva
10 cucchiai di pangrattato
100 grammi di sultanina
100 grammi di pinoli
1 cucchiaio di zucchero
Sale e pepe q.b.
Foglie di alloro
Un ciuffo di prezzemolo
Succo di limone o arancia
Pulire le sarde, deliscarle e privarle delle teste. Sciacquarle, asciugarle e aprirle a libro.
Abbrustolire in una padella il pangrattato, facendo dorare. Toglierlo dal fuoco, unirvi un filo d’olio e amalgamarlo bene con le uvette, i pinoli, lo zucchero, sale, pepe e prezzemolo tritato. Adagiare questo ripieno su ogni sarda e arrotolarle come a fare degli involtini su una teglia oliata, disponendo le sarde l’una accanto all’altra, alternando con le foglie di alloro. Innaffiare con olio a filo e succo di limone o arancia.
Spolverarle con pangrattato ed infornare per circa venti minuti. Servire tiepide, accompagnate da insalatina di misticanza, finocchi e arance. Per concludere il dolce: il nostro consiglio è un gelato di crema su stelle di Panettone artigianale, precedentemente realizzate con un stampo, facilmente reperibile in qualsiasi negozio di casalinghi.
E Buon Natale a tutti.

Pin It