La Sardegna è un vero e proprio scrigno magico nel Mediterraneo che nasconde affascinanti e splendidi luoghi da visitare almeno una volta nella vita. Accanto alle coste e alle candide spiagge, ai fondali mozzafiato e i siti archeologici più noti,  è ancor oggi un’isola ricca di luoghi da scoprire ed esplorare. Questo articolo vuole essere una mini-guida alla scoperta di alcuni dei luoghi più belli della Sardegna. Ecco quali sono, secondo MyQualitaly, 5 luoghi speciali da visitare e scoprire durante una vacanza in questa splendida regione italiana.

1. L’Arcipelago della Maddalena

Questo meraviglioso arcipelago al largo della Costa Smeralda comprende 7 isole maggiori, Caprera, Santo Stefano, Spargi, Budelli, Santa Maria e Razzoli, che compongono un’area marina e terreste protetta, il Parco Nazionale dell’Arcipelago della Maddalena, dichiarato nel 1994 dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. È noto in tutto il mondo per le sue acque limpide e cristalline. È meta prediletta degli appassionati di mare, si possono effettuare delle escursioni da mezza giornata o giornata intera, che permettono di visitare delle piccole spiagge e calette raggiungibili solo via mare, dalla natura ancora incontaminata.

2. Alghero

Situato nella costa Nord-Occidentale della Sardegna, Alghero, culla della cultura catalana, è un luogo dal fascino indiscusso, che merita di essere visitato. Splendido il centro storico, così come le sue spiagge. La sua costa offre un panorama senza pari, tra i più selvaggi e suggestivi della Sardegna e del Mediterraneo che potrebbe anche diventare un Patrimonio dell’Unesco.

3. Villaggio di Tiscali

Tra i luoghi della Sardegna più amati dagli stessi isolani c’è il Villaggio di Tiscali, non una spiaggia, ma un sito archeologico di epoca nuragica. Tiscali è il nome di un antico villaggio nel Comune di Oliena e Dorgali. Il villaggio è interamente costruito lungo le pareti della dolina e non è visibile fino a quando non si raggiunge l’interno della cavità. E’ un luogo dall’atmosfera molto suggestiva: sulla parete rocciosa si apre un ampio finestrone dal quale si domina la valle di Lanaittu.

4. La costa Sud Ovest della Sardegna

Meno nota e frequentata delle altre coste dell’Isola, la costa Sud Ovest della Sardegna, presenta un panorama estremamente diversificato: dai paesaggi di dune sabbiose, alle spiagge chilometriche di sabbia finissima interrotte da inaspettate scogliere o da incantevoli calette rocciose, fino alle coste delimitate da stupende pareti di arenaria. Terra ricca di giacimenti minerari, che hanno portato alla nascita di numerose miniere, dopo la chiusura degli impianti di estrazione, la Natura è tornata ad essere padrona sviluppandosi incontrastata, creando un’atmosfera unica. Oggi il territorio parte del Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna, riconosciuto dall’UNESCO, nel 1997, come primo parco della rete mondiale dei Geositi/Geoparchi.

5. La Barbagia

Nel cuore della Sardegna si trova la “Dolce e Amara” Barbagia, una vasta regione montuosa che si estende sui fianchi del massiccio del Gennargentu. Qui si trovano due delle cittadine più amate dai turisti che visitano la Sardegna: Mamoiada e Orgosolo, nella provincia di Nuoro. Orgosolo è nota per i suoi Murales (circa 150), mentre Mamoiada per le sue tipiche maschere del carnevale: le potete scoprire tutte, assieme a molte altre, nel Museo delle Maschere Mediterranee del paese.

Pin It