Per l’inverno 2015 la moda italiana mette in campo alcuni dei sui pezzi forti: tanta maglieria, preziosa e versatile, cappotti retrò dal taglio sartoriale, lucidissime scarpe stringate per lui e per lei, e tanti capi ispirati agli anni Sessanta e la Dolce Vita. Questi sono solo alcuni dei trend che i designer italiani hanno proposto in passerella per il prossimo inverno. Abiti ed accessori pensati per gli uomini e le donne di tutta Italia e di tutto il mondo, impegnati in una quotidiana lotta metropolitana che richiede look caldi e pratici, ma allo stesso tempo glamour ed impeccabili.

Il caldo inverno della moda italiana 2015

La migliore lana italiana torna a sfilare nei capotti oversize, tra lo stile maschile e quello militare, must have di stagione, tanto nella variante lunghissima, quanto in quella a ¾. Rosa, con richiami alla pop art, è quello proposto da Gucci. La proposta di Fendi è più elegante e classica, cappotto di pelo raso nero con dettaglio un grappolo di orchidee al posto della spilla.
Il 2015 è anche l’anno del ritorno acclamato della cappa, perfetta per i primi freddi. Ricamata, arricchita da disegni tipici delle atmosfere fiabesche, diventa un capo esclusivo e chic grazie ai colli di pelliccia. Vista alle sfilate di Valentino e Dolce&Gabbana, è stata proposta da Salvatore Ferragamo nella versione a scacchi.
Se le fantasie e le linee ispirate agli anni Sessanta dominano le collezioni per il prossimo inverno dei designer italiani, anche le ispirazioni gipsy fanno sentire la loro presenza, dalle borse di nappa, ai capelli a falda larga. Conferiscono un sobrio tocco folk ai poncho portati in passerella da Roberto Cavalli. L’estroso stilista italiano ripropone il poncho in chiave di icona dello stile folk, essenziale in bianco e nero con un cappuccio bordato di pelliccia.
Moschino pensa a riscaldare il nostro inverno – secondo le previsioni uno dei più freddi degli ultimi anni – con i maglioni decorati con le sue stampe e i suoi colori raffinati, da sempre segno di riconoscimento del brand sulle passerelle internazionali. Ma in fatto di maglieria la proposta della moda italiana è piuttosto ampia. l pull-over diventano extra lunghi, quasi miniabiti, indossati in total look con i pantaloni in lana, o dentro le gonne dagli spacchi laterali, per creare un gioco vedo-non vedo.

Moda Italiana 2015: dall’oro all’optical passando per le piume

Nelle collezioni di Gucci e Valentino su tutto domina lo stile Twiggy. Miniabiti spensierati, colori pastello, stile optical e gonne a ad A, una full immersion negli anni Sessanta, che ritroviamo negli orli sopra il ginocchio, nelle pellicce dai colori insoliti – Gucci le propone in rosa e champagne – nelle Mary Jane, e i Chelsea Boots, dal tacco impercettibile perfetto con i jeans e con le gonne.
Ma il made in italy non rinuncia al glamour: per la sera le proposte dei designer italiani si illuminano di oro e luce, come gli abiti destrutturati di Moschino, con importanti inserti gold. Sfizioso e sfacciato il trend delle piume, avvistato su pellicce, gonne e miniabiti.
In fatto di accessori Prada concede largo spazio ai Foulard, allungati piuttosto che squadrati. Le fantasie sono quelle vintage di cui abbiamo parlato. Gli orecchini hanno dimensioni importanti, per lo più sono pendenti e grafici. Le proposte della moda italiana per le borse da indossare il prossimo inverno è varia e variegata: le attacchè simili alle classiche valigette maschili sono adattissime per il giorno, le top handle mantengono il loro mood bon tone, tingendosi di colori fiabeschi e stampe optical.

Pin It