Chi passa per Vietri sul Mare, un piccolo paese della Costiera Amalfitana, non può fare a meno di ammirare le botteghe di ceramica, piene di bellissimi oggetti dai colori sgargianti che spuntano dalle vetrine e si offrono ai turisti. Brocche, tazze, servizi di piatti, giare, vasi, vassoi, decorazioni, pavimenti, dai colori densi e brillanti catturano lo sguardo e l’immaginazione con i loro disegni originali e freschi.

Le ceramiche di Vietri adornano le case di famosi personaggi dello spettacolo, che le hanno scelte per la loro originalità e antica tradizione. John Travolta, Tina Turner, Richard Gere, sono solo alcuni fra i divi che hanno compreso il valore delle ceramiche di Vietri e le hanno volute per la loro abitazione. Ma non è necessario aver vinto un premio Oscar per permettersi una creazione di Vietri, soprattutto oggi che è facile trovare prodotti in Internet, stando ben attenti a servirsi solo di negozi qualificati, o direttamente dalle più importanti botteghe.
Si può iniziare con un semplice oggetto per la casa, oppure con una originale gioiello in ceramica, certamente gradito alle signore, e poi, quando si ristrutturerà l’appartamento scegliere le incantevoli riggiole, le piastrelle con decorazioni geometriche astratte e naturalistiche interamente eseguite a mano, con cui si realizzano pavimenti e rivestimenti.
Essendo molto ricercate in tutto il mondo, le ceramiche di Vietri sono anche molto imitate, ma per fortuna un preciso disciplinare di produzione ne garantisce l’autenticità.

Vietri: a spasso tra i colori

Una bella passeggiata per le vie di Vietri e però il modo migliore per conoscere la ricchezza di forme e colori che i maestri della ceramica hanno inventato nel corso dei secoli. Da non perdere il “Museo della Ceramica di Villa Guariglia che espone creazioni che vanno dal Settecento ad oggi.
Vi compaiono forme greche scene medievali, le belle geometrie e i decori floreali del patrimonio ottocentesco, i caratteristici asinelli e le preziose plastiche degli anni Trenta, decorate dagli artisti tedeschi trapiantati a Vietri, con rappresentazioni delle favole del Nord Europa. Obbligatoria anche una visita alla Fabbrica di Ceramiche Solimene, progettata negli anni Cinquanta dall’architetto Paolo Soleri.
Un edificio di sorprendente originalità estetica, rivestito di pannelli in ceramica che richiama, per la sua bellezza architettonica, turisti da tutto il mondo. Ma la ceramica a Vietri sul Mare è scritta anche nel paesaggio, nelle mattonelle inserite nelle murature esterne e interne delle case o incastonate nelle viuzze tortuose, e talvolta nascoste, dei paesi della costiera.
Vietri e gli altri centri della zona diventano così un museo all’aperto, scandito dalla presenza delle numerose botteghe che, con i loro piatti decorati, vasi e pannelli murali testimoniano di un’attività ancora oggi molto vitale che attira ammiratori e compratori da tutto il mondo.

Fonti:http://www.acasadiro.com/vietri/

http://i1os.com/Maestro_di_ceramica_vietrese_Lucio_Ronca_by_DISC_JOCKEY_Drago/s1rJI3Escsw.video

 

Pin It